Articoli marcati con tag ‘alessandria’

Globoconsumatori e patenti ritirate per ‘alcol’: al via i ricorsi

ALESSANDRIA. Alcuni cittadini si sono rivolti agli uffici della Globoconsumatori per ricorrere contro il ritiro della patente per ‘tasso alcometrico elevato e fuori dalla norma’. “Il giudice di pace di Torino in una recente sentenza – ricorda il presidente Mario Gatto – ha stabilito che, in presenza di un tasso inferiore a 1,5 non è possibile il ‘ritiro cautelare’. La percentuale deve essere ricavata dalla media dei due controlli previsti dalle normative vigenti. Ancor più ‘esplicita’ la Suprema Corte stabilendo che ‘….è nullo l’alcoltest se il conducente non è avvisato della facoltà di farsi assistere ad hoc da un difensore…’. L’associazione ha, quindi, predisposti i ricorsi”. Globoconsumatori segue da tempo a livello nazionale le vicende legate a presunte infrazioni al Codice della strada, soprattutto rilevate con sistemi elettronici automatici, “troppo spesso utilizzate dalla pubblica amministrazione per fare cassa. Un capitolo a parte meritano gli ausiliari del traffico, che, come da sentenze emesse dalla Cassazione a Sezioni Unite, non possono elevare contravvenzioni per infrazioni al Cds”.

[SkylineTV.it, 07/06/2013]

Globoconsumatori contro Imu e Iva. Intanto buone notizie per gli automobilisti

Globoconsumatori contro Imu e Iva. Intanto buone notizie per gli automobilisti

ALESSANDRIA. Globoconsumatori continua la battaglia quotidiana in difesa dei cittadini. Il presidente nazionale Mario Gatto è stato di nuovo ospite di Claudio Brachino a ‘Mattino Cinque’, per parlare con Giuseppe Bortolussi (presidente CGIA di Mestre) e Gianni Trovati (editorialista de Il Sole 24 Ore) di tasse. In particolare di Imu: e proprio l’associazione con sede in via Cremona ha promosso una class action nazionale per fare dichiarare incostituzionale l’imposta sulla casa. Attenzione alta anche sull’Iva. <L’eventualità che non sia abrogata la disposizione di portare l’aliquota dal 21 al 22 per cento porta – sottolinea Gatto – a un aggravio pro capite di circa 135 euro all’anno, con inevitabili ricadute sui consumi. In una città, già martoriata dal dissesto, come Alessandria e che basa principalmente la propria economia su commercio e pubblico impiego, significherebbe aggravare la già pesante serrata di esercizi commerciali e attività artigianali. Noi diciamo no all’ulteriore gabella>. Qualche buona notizia arriva però agli automobilisti. E’ stato, infatti, accolto il ricorso presentato a favore di un associato che contestava la legittimità di due verbali elevati da altrettanti agenti della Polizia Municipale di Alessandria. L’udienza, ultima di tre in una delle quali erano stati chiamati a testimoniare i civic firmatari, ha decretato l’annullamento dei verbali, rimarcando le <contrastanti> versioni testimoniali fornite dall’uomo e dalla donna in servizio e le immotivate contestazioni sulle presunte violazioni al Codice della strada. <Premettendo che il Corpo della Polizia Municipale gode del nostro massimo rispetto ed è basilare anche per la tutela dei cittadini – commenta Gatto – è pur sempre formato da esseri umani e, purtroppo, non sempre si rendono conto che non è necessario solo ‘reprimere’ ma anche ‘prevenire’, mai abusando del loro ruolo nei confronti di chi non sempre è a conoscenza delle procedure per far legittimamente valere le proprie ragioni. Ci auguriamo, che alla luce proprio di quanto successo, sia instaurata una ‘collaborazione’ per rendere sempre meno disagevole la già complicata vita degli alessandrini, evitando il ripetersi di ‘atti persecutori’ nei confronti di qualcuno>.

[SkylineTV.it, 31/05/2013]

MARIO GATTO A MATTINO 5 PER PARLARE DI IMU

Mario Gatto durante la trasmissione

Milano - Interessante puntata (la penultima prima delle ferie) di Mattino 5 che ha visto come ospite Mario Gatto, l’alessandrino presidente di Globo Consumatori, l’associazione di difesa dei consumatori che ha sede nella nostra città. Gatto è stato invitato in quanto unico rappresentante di categoria in Italia che ha indetto una class action per la restituzione dell’Imu ritenuta addirittura anticostituzionale.
La puntata condotta da Claudio Brachino e Federica Panicucci, era dedicata in gran parte proprio all’Imu ed all’Iva, oltre alle altre imposte dirette e indirette che “strozzano” i contribuenti.
Sono state messe in onda anche alcune interviste effettuate proprio ad Alessandria sull’argomento alcuni giorni fa.

[Alessandria Oggi - 30/05/2013]

LA “GLOBOCONSUMATORI” NOMINA STEFANO GAGINO PRESIDENTE PROVINCIALE PER ALESSANDRIA

COMUNICATO STAMPA
LA “GLOBOCONSUMATORI” NOMINA STEFANO GAGINO PRESIDENTE
PROVINCIALE PER ALESSANDRIA
27/05/2013

Dato il sempre maggior sviluppo sul territori Nazionale e l’apertura delle nuove sedi di Torino, Genova, Roma, Reggio Emilia, Firenze, Novara, il Presidente Nazionale Mario Gatto, sarà sempre più impegnato sul territorio della Penisola.

Rammentiamo che, la scuola di pensiero che anima la Globoconsumatori, differisce dalla quasi totalità delle altre associazioni consumatori, con particolare riferimento a quelle legate o condizionate da Sindacati; infatti, l’estrazione socio/culturale del suo fondatore, non deriva dal mondo politico e tanto meno da quello sindacalista, ma da quello dell’impresa e Mario Gatto, ha sempre fatta impresa nella sua vita, rifiutando dunque il concorso a qualsiasi “finanziamento pubblico” che, seppur indirettamente mette….le mani in tasca ai cittadini.

Lo “zoccolo duro” della Globoconsumatori è e resterà Alessandria che, allo stato, è anche sede Nazionale della stessa Associazione, quindi onde per mettere un’assistenza sempre maggiore ai cittadini/consumatori del territorio, Stefano Gagino è stato nominato quale Presidente Provinciale.

La sede Provinciale alessandrina, sarà collocata negli stessi uffici (che noi amiamo chiamare “punti d’incontro” e non “sportelli” che sanno troppo di Agenzia delle Entrate) della Sede Nazionale, in Via Cremona 6 ad Alessandria.

L’ingresso di Stefano Gagino nella struttura di Globoconsumatori, permette dunque un sempre maggior sviluppo sul territorio e, sono previste, a brevissimo, le aperture delle sedi di Acqui Terme, Casale M.to e Novi Ligure.

Il Presidente Nazionale, Mario Gatto, certo che l’opera dallo stesso iniziata a favore dei cittadini/consumatori, agendo sopratutto nel sociale, (vedi la riduzione del costo del pane e dei prodotti alimentari di prima necessità), è sicuro che l’ingresso di Gagino nella dirigenza dell’Associazione, porterà indubbio maggior sviluppo circa assistenza e supporto a coloro che vorranno rivolgersi alla Globoconsumatori per la consulenza sul come risolvere gli innumerevoli problemi, augurando a Stefano un ….Buon Lavoro.

Gagino presidente Globoconsumatori

Gagino Presidente Globoconsumatori

Stefano Gagino, che durante l’amministrazione Fabbio ha operato all’Amiu ed è stato responsabile della Cittadella, è stato nominato presidente provinciale dell’associazione Globoconsumatori. La sede provinciale sarà collocata negli stessi uffici della sede nazionale, in Via Cremona 6. Sono previste, a brevissimo, le aperture delle sezioni di Acqui Terme, Casale Monferrato e Novi Ligure.

[Il Piccolo, 27/05/2013 - pag. 8]

Gatto e la battaglia Imu a Mattino Cinque

Gatto e la battaglia Imu a Mattino Cinque

ALESSANDRIA. Continua la collaborazione tra Globoconsumatori e Canale5. Dopo la recente puntata in diretta da piazza della Libertà sull’emergenza lavoro nel primo capoluogo di provincia che ha dichiarato dissesto, domani dalle 9,30 il presidente nazionale Mario Gatto sarà di nuovo ospite di Claudio Brachino a Mattino Cinque per parlare di class action sull’Imu.

[IlGiornaledelPiemonte.com, 28/05/2013 - pag. 15]

Globoconsumatori e la battaglia Imu a “Mattino Cinque”

ALESSANDRIA. Continua la collaborazione tra Globoconsumatori e Canale 5. Dopo la recente puntata in diretta da piazza della Libertà sull’emergenza lavoro nel primo capoluogo di provincia che ha dichiarato dissesto, marcoledì dalle 9,30 il presidente nazionale Mario Gatto sarà di nuovo ospite di Claudio Brachino a ‘Mattino Cinque’ per parlare di class action per la richiesta di incostituzionalità dell’Imu. Intanto, dato il sempre maggior sviluppo sul territorio nazionale e l’apertura delle nuove sedi di Torino, Genova, Roma, Reggio Emilia, Firenze, Novara, al fine di un’assistenza sempre maggiore ai cittadini Stefano Gagino è stato nominato presidente provinciale dell’associazione. La sede sarà negli stessi uffici della sede nazionale, in via Cremona 6. “A breve – anticipa Gatto – sono previste le aperture ad Acqui Terme, Casale Monferrato e Novi Ligure”.

[SkylineTv.it - 27/05/2013]

Globoconsumatori in diretta su Mattino Cinque il 15 Maggio 2013 – Alessandria Oggi

CANALE 5 AD ALESSANDRIA PER DOCUMENTARE IL DECLINO DI UNA CITTÀ

Alessandria – Una squadra di Canale 5 era in città ieri mattina per un servizio inerente la situazione dopo il dissesto. Sono stati intervistati alcuni passanti e in particolare Carlo e Pietro in diretta su ‘Mattino Cinque’il primo ex dipendente d’una cooperativa, l’altro della Fondazione Tra (teatro comunale) attualmente disoccupati hanno dichiarato il loro grave disagio essendo senza lavoro da mesi. S’è parlato anche di case e di Imu. Matio Gayyo della Globoconsumatori che ha sede nazionale proprio ad Alessandria ha detto: “I dipendenti comunali continuano a contattarci perchè non riescono più a pagare il mutuo per la casa, ma devono pagare l’Imu che è una tassa incostituzionale”. La Globoconsumatori è infatti stata la prima associazione di consumatori in Italia ad avere promosso una class action contro lo Stato per l’Imu.

[AlessandriaOggi.it - 16/05/2013]

Globoconsumatori in diretta su Mattino Cinque il 15 Maggio 2013

La città si difende in diretta su Canale 5

In tv i disoccupati travolti dal dissesto “Noi non ci vogliamo arrendere”

Non erano per niente indignati, come invece il sindaco Rita Rossa (Pd) nelle numerose trasferte mediatiche a Roma sulla torre di Michele Santoro, tra lamenti, appelli disperati, richieste d’aiuto per far fare agli altri quello che non si è riusciti o voluto fare dopo la dichiarazione del dissesto, votato nel luglio dalla maggioranza di centro sinistra. Carlo e Pietro, in diretta su “Mattino Cinque”, hanno difeso la loro città e “la nostra dignità”. Il primo, ex dipendente di una cooperativa; l’altro della Fondazione Tra (teatro comunale) sono senza lavoro da lunghi mesi ma “non ci arrendiamo. E’ dura, con le bollette che puntualmente vanno pagate, l’affitto, figli da crescere e un orgoglio che non puoi, non devi calpestare. Vivere in questa Alessandria che è stata messa in condizione di non sapere più offrire nulla è difficilissimo, ma crediamo si debba sollevare la testa. Noi alessandrini siamo così, disposti anche a ‘mendicare’ ma un lavoro, rimboccandoci le maniche per trovare una soluzione”. Quella che, a un anno dall’inizio del mandato, la giunta Rossa non è stata in grado di individuare, tra piani industriali che non ci sono ma hanno portato a liquidazioni e fallimenti delle aziende partecipate e posti a rischio, da 300 a 500. “E’ colpa di chi c’era prima”, si è limitata a ripetere ossessivamente il sindaco Rossa, sopra e giù dalle torri mediatiche di Michele Santoro; “Roma non si dimentichi di noi”, quando la litania ormai non convinceva più ma occorreva indicare un altro colpevole. “Intanto – è intervenuto Mario Gatto, presidente nazionale Globoconsumatori, durante la diretta con Canale 5 – i dipendenti comunali continuano a contattarci perchè non riescono più a pagare il mutuo per la casa”. Quella ‘maledetta’, benedetta casa che con l’Imu garantirebbe al sindaco 14 milioni di entrate; “tariffa incostituzionale”, ha ricordato Gatto, primo in Italia ad avere promosso una class action. Proprio da questa Alessandria dissestata, primo capoluogo di provincia, dove i suoi amministratori sembrano considerare ‘uno spreco’ anche i bambini e l’intervento su 41 parchi gioco pubblici, “tra menzogne, falsità e interpretazioni convenzionali, solo perchè l’abbiamo deciso noi – commenta l’ex sindaco Piercarlo Fabbio (Pdl) – Per noi occuparsi di bambini e decoro urbano era determinante; non riparare la città, non renderla più gradevole e fruibile non penso possa essere un vanto. Si pensi a fare bene il proprio dovere di amministratori votati per governare e non per sfasciare metodicamente le cose faticosamente costruite”.Senza calpestare la dignità dei tanti Carlo e Pietro.

[IlGiornaledelPiemonte.it - pag. 15, 16/05/2013]

Su “Mattino Cinque”, la città che non si arrende al dissesto

ALESSANDRIA. Carlo e Pietro, in diretta su “Mattino Cinque”, hanno difeso la loro città e “la nostra dignità”. Il primo, ex dipendente di una cooperativa; l’altro della Fondazione Tra (teatro comunale) sono senza lavoro da lunghi mesi ma “non ci arrendiamo. E’ dura, con le bollette che puntualmente vanno pagate, l’affitto, figli da crescere e un orgoglio che non puoi, non devi calpestare. Vivere in questa Alessandria che è stata messa in condizione di non sapere più offrire nulla è difficilissimo, ma crediamo si debba sollevare la testa. Noi alessandrini siamo così, disposti anche a ‘mendicare’ ma un lavoro, rimboccandoci le maniche per trovare una soluzione”. Quella che, a un anno dall’inizio del mandato, la giunta Rossa non è stata in grado di individuare, tra piani industriali che non ci sono ma hanno portato a liquidazioni e fallimenti delle aziende partecipate e posti a rischio, da 300 a 500. “E’ colpa di chi c’era prima”, si è limitata a ripetere ossessivamente il sindaco Rossa, sopra e giù dalle torri mediatiche di Michele Santoro; “Roma non si dimentichi di noi”, quando la litania ormai non convinceva più ma occorreva indicare un altro colpevole. “Intanto – è intervenuto Mario Gatto, presidente nazionale Globoconsumatori, durante la diretta con Canale 5 – i dipendenti comunali continuano a contattarci perchè non riescono più a pagare il mutuo per la casa”. Quella ‘maledetta’, benedetta casa che con l’Imu garantirebbe al sindaco 14 milioni di entrate; “tariffa incostituzionale”, ha ricordato Gatto, primo in Italia ad avere promosso una class action. Proprio da questa Alessandria dissestata, primo capoluogo di provincia, dove i suoi amministratori sembrano considerare ‘uno spreco’ anche i bambini e l’intervento su 41 parchi gioco pubblici, “tra menzogne, falsità e interpretazioni convenzionali, solo perchè l’abbiamo deciso noi – commenta l’ex sindaco Piercarlo Fabbio (Pdl) – Per noi occuparsi di bambini e decoro urbano era determinante; non riparare la città, non renderla più gradevole e fruibile non penso possa essere un vanto. Si pensi a fare bene il proprio dovere di amministratori votati per governare e non per sfasciare metodicamente le cose faticosamente costruite”.

[SkyLineTV.it, 15/05/2013]

Canale 5 ad Alessandria Lunedì 6 Maggio_ ALESSANDRIA OGGI_04.05.2013

CANALE 5 AD ALESSANDRIA LUNEDÌ 6 MAGGIO

Alessandria – Le telecamere di Mattino 5, la seguita trasmissione di Canale 5 condotta da Claudio Brachino e Federica Panicucci, saranno ad Alessandria, ospiti della Globo Consumatori di Via Cremona, lunedì 6 maggio a partire dalle dieci di mattina, per un’inchiesta sulla situazione della nostra città. Cristian Panzanaro intervisterà gli alessandrini cui, fra l’altro, chiederà un parere sugli avvenimenti politici che hanno caratterizzato l’ultimo anno, dal dissesto in avanti. Particolare attenzione sarà riservata alle azioni svolte da Globo Consumatori per la richiesta di incostituzionalità dell’IMU, prima e ad ora, unica Associazione Consumatori ad aver agito in tal senso.

LETTERE IN REDAZIONE: Le ultime fatture inviate da Amag e Alegas ai cittadini sono ingiustificate

LETTERE IN REDAZIONE: Le ultime fatture inviate da Amag e Alegas ai cittadini sono ingiustificate

Numerosissimi i consumatori che si sono rivolti ai nostri uffici, per lamentarsi ed avere notizie in merito all’inopinato ricevimento di fatture relative ai consumi di gas ed inoltrate da Amag di Alessandria.

Tali nuovi addebiti, vengono infatti “effettuati” a conguaglio di consumi sempre addebitati come “stimati”, poiché ben pochi utenti hanno avuta la visita degli addetti alla lettura dei contatori, mentre le disposizioni in materia, prevedono che, almeno due volte l’anno, incaricati del gestore, provvedano a tali rilevazioni.

In molti casi, i numeri indicati in fattura, sono di gran lunga superori ai segnanti attuali.

Altrettanto, risulta incomprensibile che vengano e sulla stessa fattura, addebitate più volte somme relative a “servizio di rete”.

Globoconsumatori, sempre molto attenta al rispetto delle regole in materia, offre tutta la necessaria consulenza ed assistenza a coloro i quali desiderino rivolgersi alla stessa, disposta ad azionare anche una Class Action al proposito.

Globoconsumatori Alessandria

18 aprile 2013

Contatti

Sedi Nazionali:

TORINO

TEL : +39 011 - 0364990 r.a.
FAX : +39 011 - 0364991 r.a.

mail: info@globoconsumatori.it

ALESSANDRIA

TEL : +39 0131 - 261455 r.a.
FAX : +39 0131 - 317130 r.a.

mail: info@globoconsumatori.it

Categorie
Ncc Business Class
.
SOSdiamanti
.
Visite
eXTReMe Tracker
Collaborazioni
.